Archivi tag: children

FOCUS COLORE #1: CONSIGLI PER SCEGLIERE IL COLORE GIUSTO PER OGNI AMBIENTE

Il colore è molto importante per lo sviluppo psicofisico del bambino, ne può influenzare i comportamenti e gli stati d’animo.

Prima di decidere quali colori utilizzare in uno spazio dedicato ai più piccoli, dovreste considerare alcuni fattori: la capacità riflettente dei materiali presenti al suo interno (rivestimenti e arredi), le caratteristiche quantitative e qualitative dell’illuminazione naturale e artificiale, la dimensione dell’ambiente.

Esiste un rapporto molto stretto tra colore e illuminazione: i colori chiari riflettono maggiormente la luce, i verdi e i gialli necessitano di una illuminazione inferiore rispetto ai toni del blu; i colori intensi e vivaci possono provocare stanchezza visiva, quindi vanno evitati ad esempio nelle zone destinate allo studio.

Prima di decidere lo schema di colori da adottare in un ambiente, trascorretevi del tempo nei vari momenti della giornata, in modo da rendervi conto di quanta luce naturale vi entra e di come cambia la vostra percezione dello spazio.

Per raggiungere un effetto equilibrato all’interno di una stanza, associate i colori scuri agli ambienti molto illuminati e quelli più tenui agli spazi dove si permane a lungo; in corrispondenza di elementi che volete accentuare e valorizzare, utilizzate invece i toni più vivaci.

03

(foto da petitandsmall)

06

(foto da pinterest)

Potete anche “correggere” le caratteristiche dimensionali di un ambiente attraverso un appropriato uso del colore: un soffitto troppo alto può essere visivamente abbassato se trattato con una tonalità scura, una stanza può sembrare più lunga se la sua parete di fondo è chiara, lo spazio può essere compresso orizzontalmente se il soffitto viene realizzato chiaro e le pareti scure, oppure reso più ampio se tinteggiato con un unico colore chiaro.

Ricordate poi che i toni caldi, come i giallo e il rosso, tendono a ridurre lo spazio, mentre quelli freddi, come il blu e il verde, lo dilatano.

colori-freddi-caldi

(immagine da codicicolori)

… alla prossima puntata!

(G.G.)

UNO ZOO COCCOLOSO

La collezione ZOO della designer Ionna Vautrin per il brand danese Elements Optimal sembra uscire direttamente da un libro di favole: tre simpatici animali (un tucano, un panda e una balena) da cui partire per raccontare storie sempre nuove sospese tra cielo, terra e acqua.

ionna_04

Ogni componente di questo piccolo zoo, realizzato in tessuto Kvadrat “Hallingdal 65”, è caratterizzato da colori brillanti e da linee che, nella loro essenzialità, riescono perfettamente a comunicare il carattere del personaggio.

ionna_02

Morbidi da abbracciare, diventano degli affettuosi compagni di gioco anche grazie alle loro dimensioni: sono stati pensati in taglia XL (sono alti circa un metro) per incoraggiare i bimbi a relazionarsi con loro. E quando il gioco finisce si trasformano in comodi elementi d’arredo e tutti, mamma e papà compresi, si possono finalmente rilassare usandoli come cuscinoni per leggere un buon libro prima di addormentarsi.

ionna-vautrin_zoo

(immagini da elements optimal)

CHRISTMAS GIFT GUIDE 2015

I vostri bambini hanno già scritto la letterina a Babbo Natale? Ecco qualche dritta per regali davvero unici!

Christmas gift guide_2015_500

(YoYo atelier – Christmas gift guide 2015)

1. Reggilibri in compensato KOLORO-STAND di Torafu Architects per Ichiro (torafu) | 2. Il “nido” di maglia, un sacco lavorato a mano in Nepal, NEST di Zilalila (zilalila| 3. Il gioco in cartone riciclato THE WILD ANIMALS di Studio Roof (studioroof| 4. L’aeroplano in legno JETLINER di Ulf Hanses per Playsam (playsam| 5. Il libro sui colori PANTONE COLOR PUZZLES con illustrazione di Tad Carpenter per Pantone (colorpuzzles)| 6. La macchinina in compensato serigrafato THE HOT-ROD SEDAN di Studio delle Alpi (studiodellealpi| 7. La lavagna portatile in legno I WOOD (moronigomma| 8. Il gioco in compensato WOOD BALANCING GAME di Des Enfantillages (etsy| 9. La mitica poltrona UP JUNIOR di Gaetano Pesce per B&B Italia (upj| 10. L’appendiabiti in legno con stampe di supereroi SUPER HERO BOY KAPSTOK di Kidsdinge (kidsdinge| 11. Il puzzle in legno e gioco di costruzioni senza tempo 16 ANIMALI di Enzo Mari per Danese Milano (danesemilano| 12. Il tappeto BIRD di Lumio (bird)| 13. Il dondolo DODO di Oiva Toikka per Magis MeToo (magismetoo| 14. La casetta in cartone riciclato CASA CABANA WHITE di Studio Roof  (casacabana) | 15. La casetta per bambole in legno HOMELY DOLLHOUSE di Emma Patterson per Homely Creatures (homelycreatures)

 

TROTTER: sedia o carriola?

Estate, voglia di giocare all’aperto.

TROTTER, progettata dal designer olandese Rogier Martens per la collezione Me Too del brand Magis, è una sedia speciale per bambini, che può essere usata in giardino ma anche all’interno, portando quasi con sé il profumo dell’erba appena tagliata in un caldo pomeriggio estivo.

Realizzata in tondino di acciaio, è una sedia “mobile” giocosa che si ispira alla forma della carriola, pensata per stimolare l’attività dei bambini: grazie alla sua grande ruota in plastica arancione, i più piccoli possono spostarla agevolmente qua e là ogni volta che vogliono o usarla per trasportare qualche compagno di giochi!

Eccola qui, fotografata nello stand Magis durante l’ultima edizione del Salone del Mobile di Milano, in compagnia di Rocky, il cavallo a dondolo di Marc Newson.

YoYo atelier - TROTTER al Salone del Mobile 2015

YoYo atelier – TROTTER al Salone del Mobile 2015

CIRCLE

Tra i tanti tavolini per bambini, CIRCLE di Small Design è uno dei miei preferiti: con il suo design semplice e pulito e con la sua forma circolare invita i bambini a raccogliersi intorno al piano creando un ambiente intimo dove giocare.

Circle_01

CIRCLE (foto da Small Design)

I quattro sgabelli, se uniti tra loro, creano diverse composizioni; se invece non vengono utilizzati, possono essere agevolmente impilati o nascosti sotto il tavolo.

Circle_06

Circle_04

CIRCLE (foto da Small Design)

Il set ha dimensioni contenute ed è disponibile in vari colori, dal giallo più acceso ai toni pastello.

Circle_03Circle_05

CHILDRENSHARE AL MUBA

CHILDRENSHARE è un programma culturale a misura di bambino, pensato da Expo Milano 2015 in collaborazione con Fondazione MUBA Museo dei Bambini Milano. 

Avete sei mesi di tempo per organizzarvi e scegliere tra le tante attività ludiche ed educative che si svolgono nello spazio della Rotonda di via Besana… date un’occhiata al programma sul sito www.expo2015.org!

childrenshare-dettaglio

BLOCK.210… non semplici blocchi in legno!

Ecco un progetto che trovo davvero interessante, pensato per portare il gioco al centro della vita di una famiglia, senza però dover trasformare necessariamente lo spazio domestico in un asilo nido!

Block_02

Si tratta di BLOCK.210, della svedese Jessica Arosenius, un tavolino da caffè in massello di betulla e in MDF, il cui nome deriva dal fatto che la sua parte superiore è costituita da ben 210 blocchetti di legno in quattordici differenti modelli, alcuni con facce stilizzate sorridenti, altri leggermente più alti, che sembrano quasi spiare il resto del gruppo.

Block_01

Incominciando a giocare e a muovere i blocchi si scoprono gli otto diversi colori che caratterizzano il piano e i due fori che permettono di spingere i vari elementi verso l’alto, creando così un’interazione tra chi sta sotto e chi sta sopra il tavolo; terminato il gioco, i cubi possono poi essere velocemente sistemati per creare una superficie piana di appoggio.

(tutte le foto da inhabitots)

(tutte le foto da inhabitots)

Finalmente un elemento progettato per genitori e figli, che promuove l’immaginazione, la creatività e la condivisione del gioco con gli adulti; un tavolino che, come sostiene la stessa designer, vuole trovare una collocazione “al centro della casa, accanto al vostro divano preferito”.

KUKUMUKU: un ristorante per famiglie

Uno dei problemi che spesso ci poniamo quando decidiamo di uscire a pranzo è quale ristorante sia più adatto alle esigenze di noi genitori e dei nostri figli: cerchiamo un ambiente abbastanza informale e allegro, senza pericoli, con spazi sufficientemente ampi in cui i bambini possano muoversi liberamente mantenendo però sempre un contatto visivo diretto, magari con aree a loro dedicate dove poter giocare senza infastidire gli altri commensali… A volte la scelta è veramente ardua e spesso siamo costretti a portarci dietro giochi, album da colorare o altro per intrattenere i bambini per il tempo minimo necessario! Raramente si nota nel campo della ristorazione un’attenzione per questi aspetti (mi riferisco soprattutto, ahimè, all’Italia); sono ancora troppo pochi i locali pensati per tutta la famiglia: spesso non è nemmeno presente un fasciatoio in bagno, a volte manca perfino un banale seggiolone per cui dobbiamo anche dotarci di rialzo o altro…

Ecco che quando vedo progetti come questo ristorante – teatro di PLAZMA ARCHITECTURE STUDIO realizzato nel centro di Vilnius, in Lituania, mi chiedo perché si faccia ancora così tanta fatica nel nostro Paese a trovare luoghi di qualità concepiti e realizzati tenendo conto delle esigenze di ogni età.

KUKUMUKU è uno spazio informale e giocoso tutto dedicato alle famiglie, nato partendo dalle richieste dei più piccoli e studiato in modo da incoraggiare la loro creatività; un progetto che va al di là dei semplici aspetti funzionali, di sicurezza e di ergonomia per creare un’esperienza fatta di sorpresa, emozioni, improvvisazione e divertimento.

0102

(foto da domusweb)

(foto da domusweb)

In una superficie di 300 mq trovano posto un ristorante, un bar pasticceria, un teatro e varie aree dedicate al gioco e alle diverse attività di apprendimento, che all’occorrenza, ad esempio in occasione di feste di compleanno, possono essere separate tramite un sistema mobile.L’ambiente è caldo e molto accogliente anche grazie allo studio dell’illuminazione: da un lato funzionale, con spot puntuali, dall’altro scenografico e decorativo, con corpi illuminanti sospesi, candide sagome di case disegnate ad hoc per questo progetto.

(foto da domusweb)

(foto da domusweb)

Questa sensazione di comfort e positività è accentuata dalla palette cromatica tutta giocata sui toni neutri che caratterizzano l’involucro e gli arredi, per esaltare la presenza dei bambini; la loro curiosità è stimolata dagli stessi elementi architettonici – fessure di varie forme nei divisori che mettono in comunicazione i vari ambienti – dalle decorazioni astratte sulla parete di fondo e dalle sedute di forme e materiali differenti.

(foto da domusweb)

(foto da domusweb)

(foto da madeinvilnius)

(foto da madeinvilnius)

(foto da restoranai)

(foto da restoranai)

I bambini possono così giocare e muoversi autonomamente in uno spazio sicuro, fluido, sotto il controllo dei genitori, che riescono a restare al loro tavolo in un’atmosfera rilassante e informale.

0506

(foto da domusweb)

(foto da domusweb)

(Pianta del piano terra - fonte: domusweb)

(Pianta del piano terra – fonte: domusweb)

(fonte: yossawat)

(fonte: yossawat)